"Io non ho paura" - domande

  •  
  • 5850
  • 1
  • 2
  • Italian 
Feb 20, 2011 11:47
Ieri ho visto il film "Io non ho paura" e adesso voglio rispondere alle domande della professoressa. Se hai visto il film e hai opinioni sulle domande, vorrei saperli. :)

A. Che cosa significa il titolo del film?

Per me non era immediatamente ovvio perché il film si chiama "Io non ho paura". Prima di vedere il film pensavo che sia forse un film dell'orrore ma non è così. Il film non è molto pauroso eccetto quando Michele vede Filippo per la prima volta. In questa scena Filippo assomiglia un spettro o un zombi. Non penso che Michele ha paura di Filippo in maggior parte del film ma la situazione in qui vive Michele e sua sorella è molto pauroso. Secondo me, in questo film Michele è quasi la sola persona brava con principali morali. Tutti gli adulti nella sua vita sono moralmente corrotti. Questa è una situazione molto paurosa per un ragazzo che sa che c'è qualcosa molto terribile e rifiuta di ignorarla ma invece di ubbidire alle persone che gli hanno minacciato, rischia tutto per assicurare la sicurezza di Filippo.

Si può vedere il tema quando vedere la situazione di Filippo. Lui non ha paura mai anche se è stato in una grotta lontano della famiglia sua. Dorme sempre e dice che è morto. Probabilmente aveva paura quando era rapito ma doveva trovare una maniera di superare. Anzi, sembra che Filippo non abbia paura perché si è arreso. Perciò ha bisogno del coraggio e della forza di Michele.

All'inizio del film il tema è evidente quando i bambini giocano. Fanno le sfide e Michele è specialmente coraggioso e fa vedere che lui sia una persona molto brava quando dice alla ragazza di fermasi la sua sfida e invece fa una sfida. Non doveva farlo ma ha un spirito altruistico.


B. Ti è piaciuto questo film, perché?

Sì, mi è piaciuto molto! È una storia molto creativa e non ho aspettato che i rapitori fossero i genitori di Michele e i loro amici! È una componente inusuale che il figlio deve resistere ai suoi genitori per fare la cosa giusta. Questo film fa pensare e mi piacciono i film così.


C. Quale realtà dell'Italia degli anni '70 (Nord e Sud) vediamo in questo film?

A dire il vero non so molto della situazione in Italia negli anni '70 ma nel film sembra che il sud sia molto povero e il nord sia ricco o perlomeno le persone nel film che vivono nel sud credono che la gente del nord sia più ricca. Nel film sembra che le persone nel sud sono geloso della gente del nord. Anche il nord è come un paese straniero per la gente del sud. I bambini ricevono dal loro padre un modello di una gondola di Venezia e lo guardano con meraviglia perché è un oggetto così straniero.

Il paesaggio del film è molto asciutto e marrone, e il paese sembra molto vuoto: non sono molte persone. Ci sono poiane e il paesaggio assomiglia una terra incolta. Non vediamo Italia del nord in questo film ma sono stata li è mi sembra molto diverso del sud.


D. Quando Michele chiede a suo padre perché il bambino è prigioniero nella grotta che cosa risponde suo padre?

Prima sembra un po' confuso e non sa cosa dire. Vuole dire una giustificazione ma penso che si senta colpevole. Per lui è più facile dire a Michele, "non ci pensa".
Learn English, Spanish, and other languages for free with the HiNative app