il rapimento dell'orsacchiotto

  •  
  • 125
  • 3
  • 1
  • Italian 
Mar 21, 2018 16:56 racconto gialli
Appena è entrato nella stanza, il capo della polizia l'ha messo il giornale sul tavolo. Lo sapeva bene che è proprio lui che deve fare i conti con questo ragazzino, neanche se non lo voleva.

"Si accomodi, Timmy. Sicuramente Lei è stanco per il viaggio."

Solennemente il ragazzino si è seduto e ha fatto cadere il zaino.

"Spero che abbia delle belle notizie, commissario, perché davvero non ne posso più. È da tre settimina che non abbracio Teddy e sono un po' infastidato."

"Non ha visto il notizario? Non volevo mica essere quello che ti deve dirlo."

"Lo sa benissimo che sono all'asilo tutto il giorno! Non scherza pure Lei. Sono stanco e non potevo fare un pisolino."

"Va bene... Allora, mentre stavamo per stabilire il posto dove è stato rubato uno dei nostri ragazzi ha segnelato un ritrovamento interessante."

Intanto che il commissario iniziava la spiegazione, Timmy ha tirato un blocco note se c'era qualcosa da notare.

"Non ne abbiamo tenuto conto, ma il rapitore non ha finito pulizare la scena del delitto, e abbiamo trovato una cosa di Teddy."

"Qualcosa?" Timmy ha perso la pazienza con quel modo tortuoso di parlare.

"Ciò che qualcosa forse non important--" balbettava il commissario.

"La prego, signore, ho già compiuto 5 e mezzo anni, penso di esser in grado di sentire qualsiasi cosa brutta!"

Il commissario ha sospirato. Non si trovava il modo di rendere il fatto più confortante...

"Ha lasciato una mano di Teddy là"

"Che troio!"

"Sicuramente ci saranno ulteriori ritrovamenti, ma non---"

"Non faccia il finto tonto, per piacere," il suo volto diventava rossa. "Puo fare i conti da solo! Non ritrova mai più Teddy."

Il commissario non ha previsto tale reazione e per qualche minuto non riusciva a rispondere.

"Inoltre-" continuando Timmy. "Non sono affatto soddisfatto dei lavori effettuati dai sui ragazzi. Lo ammetta, non c'e nessun cazzo di possibilità che troviamo lui. Il rapitore è lontano ora."

Timmy è cominciato a piangere. Non ha chiuso occhio da giorni è si puo veder dalla faccia. Il commissario gli ha dato un fazzoletto e continuò

"Non perda la speranza, Timmy. Lo ammetto che c'erano più... intoppi del previsto, ma Le giuro che riportiamo Teddy. Dovremo solo procedere con molta cautela perché altrimenti rischiamo di trascurare un indizio importante."

Timmy ha ritrovato la voce. Era ancora arrabiato, sopratutto per quella mano di Teddy. Ormai non si trattava più di un rapimento... lui voleva vendetta con il colpevole.

"Allora Le chiederò di farmi sapere tutto quello che ha già trovata. Voglio prendere parte nell'indagine. Finora sta andando troppo piano ed è impigliato troppo nelle pastoie della burocrazio. Rischierò pure la vita mia per trovare quella faccia di pupù!"